Bocciato il Referendum Consultivo

L’amministrazione di Nove in sede del Consiglio Comunale di giovedì 25 Maggio ha bocciato il Referendum Consultivo richiesto con più di 700 firme di residenti Novesi aventi diritto al voto, definendo la proposta dei cittadini come inammissibile. Un caso unico se messo a confronto con la vicina Torri di Quartesolo dove lo stesso comune ha speso 9500 euro per fare ricorso al Tar contro l’impianto del comune limitrofo.

Da: Il Giornale di Vicenza del 27-05-17

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *